Fa i mercati di trading di aiutarvi più efficiente

I commercianti nervosi causano il crollo del mercato delle azioni di Cina

I commercianti nervosi causano il crollo del mercato delle azioni di Cina

La borsa e l'economia in Cina vivono come in mondi diversi. Questo può essere visto, se si confronta la dinamica di indici con la dinamica del PIL. Ad esempio, nel 2001-2005 il mercato è sceso del 55%, mentre il PIL è cresciuto di quasi lo stesso fattore. Nella crisi del 2007-2009, l'indice è sceso del 72%, ma l'economia continuava a crescere a tassi a due cifre.

Il comportamento del mercato è diverso dalla realtà anche in questo momento. Per i 12 mesi a partire da giugno 2014, quando gli indici di Shanghai e Shenzhen hanno subito la crescita selvaggia, il PIL cinese è cresciuto del 7% e il mercato del 150%. Indicatori come il prezzo/profitto, nella primavera del 2015 "ha gridato" che le azioni cinesi erano selvaggiamente sopravvalutati, e l'enorme bolla ha gonfiato il mercato. Eppure le persone portavano i loro soldi al mercato azionario - solo nel maggio di 12 milioni di nuovi conti di intermediazione sono stati aperti in queste due grandi città (ora il loro numero ha superato 90 milioni).

Crollo di Cina

La follia degli investitori al dettaglio cinesi, che hanno spinto le citazioni al cielo, è comprensibile: milioni di famiglie hanno un posto dove investire. A causa del monopolio statale nel settore bancario non c'è concorrenza per i mutuatari; "Quattro grandi" banche ststli e gli altri sono tradizionalmente occupate dal fatto di offrire tassi di deposito quasi al livello di inflazione al pubblico, e quindi prestano denaro a buon mercato per le aziende statali. Se mettere il denaro sul deposito nella Banca Cinese all'inizio d'estate si può al 2,75% annuo, mentre l'acquisto di un indice Fund avrebbe dato il 150%.

A causa della convertibilità continua e incompleta del investire yuan in valuta è difficile - legalmente non si può comprare più di 50 milioni di $ per persona all'anno. L'investimento nelle azioni esteri è disponibile solo per gli investitori istituzionali, e solo nel quadro stabilito dalle quote di governo in uno speciale schema QFII (a giugno a questi fondi era solo $ 9 miliardi di euro).

Alla fine, i ricchi cinesi avevano solo tre strumenti principali per la conservazione e lezioni di arricchimento: immobiliare, mercato azionario e vari schemi non trasparenti per il quale "trust finanziari" prestano in una varietà di progetti ad alto rischio (è spesso solo un credito a società private, che sono in grado di ottenere un prestito in banca di stato). "Trust finanziari" è uno strumento relativamente nuovo per la Cina. Quindi la solita selezione di cinesi ricchi è tornata a due opzioni familiari: per portare il denaro in cambio o per comprare un appartamento come un'investimento.

Il fatto che la bolla della borsa stava per gonfiare era visibile ad occhio nudo per diversi mesi. E' stato scritto dalle banche nelle recensioni per i loro clienti. I media di tutto il mondo hanno iniziato a scrivere su di esso in aprile e maggio. Ma le autorità finanziarie in Cina non hanno fatto nulla per sgonfiare la bolla, e anche, al contrario, hanno contribuito a gonfiare. Banca di Cina della gente ha gradualmente ridotto il tasso di interesse. Regolamento ha allentato i requisiti per il prestito di margine. Questi segnali possono essere facilmente interpretati dai professionisti del mercato o le persone anche con un livello di base di alfabetizzazione finanziaria.

La borsa della Cina più grande ha caduto il primo giorno di negoziazione dell'anno che ha portato alla tirare il "trigger", che per la prima volta ha sospeso il commercio delle dimensioni nazionali. Gli investitori hanno interpretato i risultati del rapporto, come la conferma che la crescita economica della Cina è rallentata. E questo è un motivo particolare che ha causato il collasso del mercato azionario cinese da parte dei commercianti terrorizzati.

By Chief Financing 13.09.2016

Altri articoli interessanti dagli esperti