Fa i mercati di trading di aiutarvi più efficiente

La crisi finanziaria globale. 2008 contro 2016

La crisi finanziaria globale. 2008 contro 2016

Non importa quanto lontano è il tuono; non dovremmo mai sottovalutare la gilda delle fluttuazioni di cambio.

Al giorno d'oggi molte persone parlano della possibilità di una nuova crisi globale, e ci sono i presupposti oggettivi per tali opinioni. Recentemente in un'intervista al quotidiano tedesco Handelsblatt Christine Lagarde, il capo del Fondo monetario internazionale, ha detto che nel 2016 i rischi per l'economia mondiale vanno alle prospettive di aumento dei tassi d'interesse negli Stati Uniti e un rallentamento dell'economia cinese.

Crisi globale

Questa valutazione è confermata da incantevoli all'inizio dell'anno sui mercati mondiali, quando solo in pochi giorni gli indici cinesi sono diminuite del 7% per più volte. Notizie in tutto il mondo sono immediatamente analizzati con le valutazioni di record e confronti.

Dobbiamo essere cauti su quanto sta accadendo negli Stati Uniti, la Cina e l'Europa in questi giorni? E' sicuramente vale la pena. Il senso di crisi è nell'aria, anche George Soros doveva dire che un nuovo ciclo di crisi globale è in divenire. Secondo lui, questa crisi può essere innescato dal fatto che al momento Cina sta cercando di trovare un nuovo modello di crescita economica e la svalutazione dello yuan. Soros ritiene che la situazione del mercato di oggi è simile a quella che prevaleva nel 2008.

Tali valutazioni causano ansia; anche per parlare con fiducia circa l'approccio di un'altra crisi economica mondiale è difficile. Gli esperti, che hanno prevvisto la crisi, hanno parlato del crollo dell'economia globale a pochi anni fa, quando l'Europa ha affrontato una sfida senza precedenti a fronte di uno stato di pre-default della Grecia. Tuttavia, l'Europa ha affrontato con esso. Inoltre, è venuto fuori la situazione con nuovi strumenti che possono teoricamente proteggere la sua economia dall'impatto devastante di fattori esterni - si tratta del Fondo europeo di stabilità, che è stato creato nel 2012.

Gli Stati Uniti, dove i banchieri per la prima volta dal 2008 hanno deciso di alzare i tassi di interesse sul dollaro, si sente anche più o meno sicuro. L'economia americana sta eseguendo una buona crescita e il tasso di disoccupazione è del 5%.

Se l'economia cinese scende, altri paesi asiatici anche saranno sotto pressione. Avranno paura di perdere la posizione competitiva. Ciò causerà problemi per le aziende asiatiche con debiti in dollari. Ma questo scenario è davvero il pensiero inquietante. E' davvero non importa se ci sarà una nuova crisi simile a quello che è successo nel 2008 o no.

La volatilità dell'economia cinese è un evento molto emozionante, ma qui non si dovrebbe confrontare con "dot-com" o le ultime bolle ipotecari. I cinesi hanno abbastanza durezza e risorse per calmare le oscillazioni e per ripristinare la fiducia degli investitori nell'affidabilità del mercato cinese, perché la stabilità della Cina è un importante fattore geopolitico.

Così, i forieri di crisi non hanno argomenti concreti, anche se alcune delle loro dichiarazioni devono essere più prudenti e di osservare attentamente i processi che si svolgono. Non importa quanto lontano è il tuono; non dobbiamo mai sottovalutare la gilda delle fluttuazioni di cambio.

By Chief Financing 13.09.2016

Altri articoli interessanti dagli esperti