Fa i mercati di trading di aiutarvi più efficiente

Panoramica delle notizie mondiali principali di 2015

Panoramica delle notizie mondiali principali di 2015

Ci sono i quattro fattori che quest'anno hanno avuto una grande influenza negativa sulle azioni: il calo inatteso delle materie prime che continua, in particolare del petrolio; forza del dollaro persistente; scarsa crescita economica, le fluttuazioni del mercato azionario e la svalutazione della moneta in Cina; e la Federal Reserve che ha iniziato ad alzare i tassi alla fine dell'anno. Un anno fa molti esperti hanno pensato che questo sarebbe accaduto nel primo trimestre del 2015.

Come ci troviamo di fronte alla fine del 2015, le azioni degli Stati Uniti sembrano essere in direzione di una fine quasi piatta. Molte opportunità per trading speculativo, e per molti commercianti era davvero "good riddance". Se mettiamo da parte il dollaro degli Stati Uniti, la maggior parte degli attivi che derivano dagli Stati Uniti non hanno fatto bene alla fine. I fondi comuni sono stati anche in svantaggio sul mercato.

Mondo 2015

In generale gli strategisti di mercato hanno aspettato la crescita delle azioni del 10%. E' stato previsto un aumento di quasi il due cifre delle azioni di S&P 500 per azione. Ma questo non è accaduto. La causa principale è stata la seconda tappa del calo dei prezzi del petrolio, così come mancanza di volontà della Fed di aumentare i tassi come l'aiuto significativo a mantenere i prezzi verso il basso. I titoli finanziari nel complesso hanno avuto l'anno difficile, ma ancora hanno mostrato qualche miglioramento, se prendiamo in considerazione le quattro grandi banche degli Stati Uniti, J.P. Chase, Bank of America, Citigroup e Wells Fargo.

Nel complesso nella diminuzione mondiale dei prezzi del petrolio ha decimato le azioni del mercato di energia. Una lezione da imparare per gli investitori è che un calo dei prezzi del petrolio del 45% nel 2014 non significa che un ulteriore calo del 30% nel 2015 non sarebbe accaduto. Ma gli investitori del settore non energeticho sono venuti in cima del gioco. In particolare quelli che forniscono alti dividendi.

Allo stesso tempo, il dollaro americano è salito di oltre il 10%, il che significa che è in cima ad un miglioramento del 12% l'anno scorso, è stata una sorpresa per molti e hanno fatto qualche danno al tasso di importazioni UE-USA.

L'altro fattore importante è stato l'allentamento quantitativo d'Europa che ha colpito l'euro, che è sceso ai minimi più bassi in 11 anni.

L'altro rombo grande è stato sentito sulla borsa cinese con diverse soste manuali sul mercato rilasciate da parte del governo. Le azioni sono in calo su base giornaliera con un pò di raggiungere una diminuzione a due cifre nel giro di poche ore. Questo ha sconvolto l'economia cinese sempre crescente, ed è un indicatore importante della prossima stagnazione e sovrasaturazione del mercato.

Non possiamo omettere di menzionare l'incertezza tra le azioni tecniche. Se il vostro portafoglio ha perso per includere le azioni con i guadagni percentuali a tre cifre, come AMZN, NFLX, FB e GOOGL, poi avete visto una perdita importante nella vostra performance di quest'anno.

Il settore immobiliare ha anche mostrato grande miglioramento con i molto bassi tassi di prestito ipotecario in Europa e negli Stati Uniti. Questo può aiutare a migliorare il settore delle materie prime per l'anno prossimo.

Infine sul tema, la performance peggiore annuale è stato, a sorpresa, il settore energetico, in calo del 25% nel complesso, dopo un calo del 10% nel 2014.

By Chief Financing 25.07.2016

Altri articoli interessanti dagli esperti